nuovo messaggio
Ars Web » Il forum di ArsWeb » Poesie
nic.m.
Inviato il 12/02/2014 18.42.51
  Ripigliati Ceres Michele che il sole e' caldo basta con queste poesie pense alle donne che la vita e' breve sveglia non ci fai piu' ridere con questa filosofia poetica.

rispondi al messaggio

Michaelem
Inviato il 09/02/2014 00.12.03
  Camillo Benso detto "il fradicio" o anche "la melma"
vagava da ore per le strade di Pechino
quando gli parve innanzi l'immagine eterea di Donna Prassede...
e gli si aprirono le porte del Paradiso...

rispondi al messaggio

Michaelem
Inviato il 09/02/2014 00.08.55
  Messer Gigino, letto ad alta voce il papello,
ne uscì fortemente turbato...
fu allora che Santa Sophia
gli apparve in tutto il suo splendore...

rispondi al messaggio

Michaelem
Inviato il 09/02/2014 00.07.33
  Immerso in turbinii d'aria dolce e assai intrepida
anussai e fui preso da continui capitombolii...
al ché sopraggiunse Alfredo con il suo clavicembalo dorato...

rispondi al messaggio

Michaelem
Inviato il 09/02/2014 00.05.49
  Concedetegli la grazia amor mio...
offritegli petali di rosa per il meridio
e latte di capra per la pelle soave...
Oh che bontà, diran cos'...

rispondi al messaggio

Michaelem
Inviato il 09/02/2014 00.04.36
  Te lo immagini un faro circondato da un'oceano in tempesta
in piena notte con il camino acceso,
la brace e le castagne a cuocere...
il rumore del vento e la risacca del mare...
saremmo come Dei nell'Olimpo...

rispondi al messaggio

Michaelem
Inviato il 09/02/2014 00.02.51
  Le eclissi di Sole cominciarono quando la città antica prese a risorgere dall'oceano...
dardi infuocati attraversarono l'emisfero australe...
fu allora che apparve Geremia con i suoi sacerdoti alati...

rispondi al messaggio

Michaelem
Inviato il 09/02/2014 00.01.06
  Sì tanto amato mi fu quell'eremo di San Michele
stante lì su vette eterne
guardato a vista da rocce inviolate
e da fonti limpide et clare...

rispondi al messaggio

Michaelem
Inviato il 08/02/2014 23.59.41
  COsì vidi la luce su in cima...
ma più me l'indicavo vicino
più mi parve sì tanto lungo il cammino...
e lo losco figuro s'adombrava
per poi diparire retro l'uscio...

rispondi al messaggio

Michaelem
Inviato il 08/02/2014 23.57.59
  Il lupo brizzolato e ramingo tra tundra e permafrost
sembrava non risentire del gelo polare...
quando gli apparve innanzi il pollaio di nonna papera
cominciò a vedere doppio...
fu allora che cominciò ad apprezzare
il ben salariato lavoro del cane da guardia...

rispondi al messaggio

Michaelem
Inviato il 08/02/2014 23.55.45
  Un vecchio abitante di Singapore usa dire:
"Quando il ciuccio (con tutte le sue manchevolezze)
supera la scarpata è segnale che esiste una via..."

rispondi al messaggio

Michaelem
Inviato il 08/02/2014 23.54.32
  Anna nascita il pargol metastasio
pesava non più di un kilo...
poco dopo aver bevuto latte di pecora
ne uscì fuori un prode guerriero...
"il virgulto" si fece chiamare

rispondi al messaggio

Michaelem
Inviato il 08/02/2014 23.52.52
  Non dobbiamo fare meglio degli altri,
non abbiamo altri come noi,
o meglio di noi.
Dobbiamo solo provare ad essere speciali,
speciali quanto basta per poter sentirci dire:
"Guarda un po' questi tipi...
sembrano proprio speciali!!!"

rispondi al messaggio

Michaelem
Inviato il 08/02/2014 23.50.47
  Restai immobile et meraviliato
da cotanta beltade...
e, dopo tanto sospirar,
tra le gementi guance tue
io mi ridestai

rispondi al messaggio

Michaelem
Inviato il 08/02/2014 23.49.19
  Dille la verità...
dille che non avevi mai avuto
un cuore ke spalpeteia per lei
così d'intenso ardor...
bhe devo aggiungere altro?

rispondi al messaggio

Michaelem
Inviato il 08/02/2014 23.47.38
  Non ho più parole
forse ancora qualche lacrima
e tanti sogni che avrei voluto realizzare...
ma più passa il tempo più aumentano le rughe...
sto diventando vecchio...

rispondi al messaggio

Michaelem
Inviato il 15/09/2013 11.51.48
  Parlare poco delle cose che si fanno...
Tanto delle cose che si vorrebbero fare...
Niente delle cose già fatte...

rispondi al messaggio

Michaelem
Inviato il 15/09/2013 11.49.15
  Pappone primo, re del potente stato dei Papusci, decretò che tutte le ragazze ancora nubili dovessero innamorarsi di lui...
Tutte tranne Rachele la racchia...
Ella gli si rifiutò...

rispondi al messaggio

Michaelem
Inviato il 15/09/2013 11.46.27
  Era da poco passata la mezzanotte quando dal bosco di cerze di Don Frisondolo si levò un rumore cupo e tremebondo...
Suor Cataldina avea posto il plantare destro su di un riccio di campagna...
Ma che facea in loco a quell'ora?

rispondi al messaggio

Michaelem
Inviato il 15/09/2013 11.43.57
  Un vecchio detto di Ceylon dice:
se la tartaruga nuota a pancia in su c'è qualcosa che non va!

rispondi al messaggio

Michaelem
Inviato il 15/09/2013 11.42.35
  Un antico detto ungherese narra:
a litigare tra lupo e agnello il riccio ci perde la mela e pure la pelliccia...

rispondi al messaggio

Michaelem
Inviato il 15/09/2013 11.41.15
  Il fantasma di Canterville amava dilettarsi di scenografia e violoncello alla greca...
Abbandonò tutto dopo aver conosciuto Costantina la Truculenta...

rispondi al messaggio

Michaelem
Inviato il 15/09/2013 11.39.52
  Il fantasma formaggino continuava a sostenere che il bimbo nato deboluccio andrebbe curato e forgiato così da tramutarlo in un macigno...
Ma le cose eran più facili a dirsi che a farsi...

rispondi al messaggio

Michaelem
Inviato il 15/09/2013 11.38.14
  Felice Sciosciammocca sembrava aver raggiunto un buon equilibrio dopo lo sposalizio con Brigitta Boccoli...
Ma fuoco di paglia era...

rispondi al messaggio

Michaelem
Inviato il 15/09/2013 11.36.44
  Le sfingi di Cheope e Micerino ci guardavano dall'alto con sguardo altero e quasi di rimprovero...
Che siano presagio di gloria e di ricchezza, pensai sognando...

rispondi al messaggio

Michaelem
Inviato il 15/09/2013 11.35.02
  Frescobaldo Frescobaldi detto il Frascone era alla ricerca di Jolanda Vinciguerra quando le si apparve innanzi...
Che beltade pensò lei...

rispondi al messaggio

Michaelem
Inviato il 16/07/2013 22.06.58
  Un singol dinaro non fecer l'opulenza...

rispondi al messaggio

Michaelem
Inviato il 16/07/2013 22.06.13
  Certi giorni veniamo accartocciati come birilli su di una pista da bowling,
o come fish and chips ai bordi di Piccadilly Circus

rispondi al messaggio

Michaelem
Inviato il 16/07/2013 22.04.43
  "E questo è solo l'inizio", deprecò Mister Muscolo dopo l'agognato e succulento antipasto...
Ma a ben vedere era altra la sua libidine...

rispondi al messaggio

Michaelem
Inviato il 16/07/2013 22.03.25
  La mano de Dios colpì con una violenza ed un'alterigia che di umano avea poco...
I pusillanimi non poterono che aspettare la loro fine...

rispondi al messaggio

Michaelem
Inviato il 16/07/2013 22.02.13
  Adombrai la famelica disinvoltura de la donzella quasi le fosse un refrigerio,
ma dopo cotanto assiepare m'accorsi la sua vanità..

rispondi al messaggio

Michaelem
Inviato il 16/07/2013 22.00.42
  Mi parvero d'improvviso le sembianze de lo losco figuro de l'aquilonia...
e mentre rigettavo le parvenze mi sobbalzò un'oscura voce...

rispondi al messaggio

Michaelem
Inviato il 16/07/2013 21.59.00
  E che dunque movisti le acque imperigliose et fragili soltanto per aver vezzo da le tue ancelle?
Oh sventurate le mani orribili...

rispondi al messaggio

Michaelem
Inviato il 16/07/2013 21.57.33
  Vincent Banghok usava disseminare fiori e petali lungo il suo cammino fino al giorno in cui incontrò Rosalinda la Smunta...
E sbocciò l'amor profano...

rispondi al messaggio

Michaelem
Inviato il 16/07/2013 21.55.48
  Dai profondi abissi del mare Littorio alle ombrosità della Foresta Nera si innalzò un coro di nefandezze come mai prima d'ora...
Segno che il popolo era pronto a soverchiar li animi queti...

rispondi al messaggio

Michaelem
Inviato il 16/07/2013 21.53.28
  Dalle alte fronde dell'albero dei tabù si levò un grido che di animalesco avea poco...
I suffumigi i suffumigi blaterò lo sciamano...
ma nulla poté contro il destino...

rispondi al messaggio

Michaelem
Inviato il 16/07/2013 21.51.14
  Oh bastioni di Tares che tutto sapete che tutto volgete al meglio vogliate trasportare al vento queste erudite parole che tanto nacquero da acque limpide sì come lo sgorgoglire in sinuosi ruscelletti...

rispondi al messaggio

Michaelem
Inviato il 16/07/2013 21.48.13
  Solito sonnacchiuto salir e scendere solitariamente sballottolato su scalinate senza scivolar...

rispondi al messaggio

Michaelem
Inviato il 16/07/2013 21.46.26
  Ditegli "Basta... masnadiero di un filibustiero...
Tu rapisci le nostre puledre per lussuria e flautulenza...
A che dunque è servito il sacrificio del toro di Achille?..."

rispondi al messaggio

Michaelem
Inviato il 16/07/2013 21.41.49
  Gastone l'Africano guardò per anni le lucciole accendersi e spegnersi tra fieno e violacciotte selvatiche...
le cercava per intere notti per poi sfiorarle e darle dei nomi fantasiosi...
Daisy la sua preferita...

rispondi al messaggio

Michaelem
Inviato il 04/06/2013 22.03.58
  Padre Enzo detto il Malfattore o anche Gesù Bambino avea da poco deciso di ritirarsi a vita privata quando gli si presentò innanzi Genoveffa la Turgida...
Gioiello divino, pensò lui... ed ancora una volta el core trasalì...

rispondi al messaggio

Michaelem
Inviato il 04/06/2013 22.02.00
  Oh fauci possenti oh limpide e languide acque del Silarisoh estremo canto dell'esule celtico... dicea padre Ignazio durante le sue prediche nella Cripta delle Lapidi...
a tutti soccorse il destino...

rispondi al messaggio

Michaelem
Inviato il 04/06/2013 22.00.21
  Goffredo detto l'Usignuolo esaminando le intrusioni e le ferite inferte al Grande Verme ne concluse che mai aveva visto un'Invertebrato fare più simpatia...

rispondi al messaggio

Michaelem
Inviato il 04/06/2013 21.58.58
  Le vaghe sembianze di Saturno m'allibrarono l'aere fresca et salutare del Vallone e già s'apria innanzi a noi lo Canale...

rispondi al messaggio

Michaelem
Inviato il 04/06/2013 21.57.52
  Il saggio bengalese usava dire...
Prima di sparare alla beccaccia rassicurati che la polvere da sparo non sia bagnata...

rispondi al messaggio

Michaelem
Inviato il 04/06/2013 21.55.49
  Dal profondo della Foresta Nera si sollevò una diatriba che sconvolse non poco Mister J...
Ma questi tucani del cavolo proprio a Felicetta la Testardadovevano rompere le uova nel nido?

rispondi al messaggio

Michaelem
Inviato il 04/06/2013 21.54.05
  La massaggiatrice calva dette aditoa molte dicerie quando apparve in pubblico affiancata a Micerino il Torvo...
"Eppur si amano", esclamò in un boato la folla...

rispondi al messaggio

Michaelem
Inviato il 04/06/2013 21.52.10
  DonnAbbondio detto "'o Sfringuello della sera" ripeteva spesso... 'a scarcioffola s'ammonna 'na foglia 'a la vota... e così difiunava per giornate intere...

rispondi al messaggio

Michaelem
Inviato il 27/05/2013 21.27.51
  Sì lo so, lo so...
Lo dicevo io...
E chi lo diceva?
A chi lo dicevi?
Oh perbacco, ma allora lui diceva qualcosa, lo diceva a qualcuno, ma non si sa cosa, quando, come e perché...
Ma sì, insomma, lo si diceva...
Perdindirindina, però!

rispondi al messaggio

Michaelem
Inviato il 27/05/2013 21.24.10
  Dai bassifondi del quartiere dei droidi si sollevavano urla empatiche che annichilivano gli allarmi elettrici delle monoposto a gettoni...
La città era davvero cambiata dopo le ultime elezioni imperiali...

rispondi al messaggio

Michaelem
Inviato il 27/05/2013 21.22.15
  "Datele il massaggio", urlò l'eretico...
"Il messaggio", consigliò il pivello...
"Insomma, fate quel che potete", interruppe l'abate...
"magari mangiate un kebab", ripetè lo sguaiato

rispondi al messaggio

Michaelem
Inviato il 27/05/2013 21.11.58
  Dalla necropoli di Cerveteri si sollevò un trambusto di "già morti" quando Quasimodo il giardiniere fracasso il vaso di Pindaro...
"oh maledetto!" lo sbeffeggio Pericle la mummia... 'che dunque ramingo tu facesti?...
 

rispondi al messaggio


Servizio forum realizzato da : ArsWeb

Torna alla homepage